Infrared Telescope Facility della NASA - Credits: UH / IfA

Il più grande asteroide previsto nel 2021 sarà al suo punto più vicino il 21 marzo, fornendo agli astronomi una rara opportunità di dare una buona occhiata a una reliquia rocciosa che si è formata agli albori del nostro sistema solare.

Chiamato 2001 FO32, l’asteroide vicino alla Terra farà il suo approccio più vicino a una distanza di circa 1,25 milioni di miglia (2 milioni di chilometri) – o 5 1/4 volte la distanza dalla Terra alla Luna. Non vi è alcuna minaccia di una collisione con il nostro pianeta ora o nei secoli a venire.

Conosciamo il percorso orbitale di 2001 FO32 intorno al Sole in modo molto accurato, poiché è stato scoperto 20 anni fa e da allora è stato seguito“, ha detto Paul Chodas, direttore del Center for Near Earth Object Studies (CNEOS), gestito dal Jet Propulsion Laboratory della NASA nella California meridionale. “Non c’è alcuna possibilità che l’asteroide si avvicini alla Terra più di 1,25 milioni di miglia“.

Eppure, quella distanza è vicina in termini astronomici ed è per questo che 2001 FO32 è stato designato come “asteroide potenzialmente pericoloso“. CNEOS calcola orbite di alta precisione per oggetti vicini alla Terra (NEO) a sostegno del Planetary Defense Coordination Office della NASA, basandosi su telescopi e radar a terra per aiutare a caratterizzare con precisione l’orbita di ogni NEO per migliorare le valutazioni di rischio a lungo termine.

Durante questo avvicinamento, 2001 FO32 passerà a circa 77.000 mph (124.000 kph) – più velocemente della velocità alla quale la maggior parte degli asteroidi incontrano la Terra. La ragione dell’avvicinamento insolitamente veloce dell’asteroide è la sua orbita altamente inclinata e allungata (o eccentrica) intorno al Sole, un’orbita che è inclinata di 39 gradi rispetto al piano orbitale della Terra. Questa orbita porta l’asteroide più vicino al Sole di Mercurio e due volte più lontano dal Sole di Marte.

Mentre 2001 FO32 compie il suo viaggio all’interno del sistema solare, l’asteroide prende velocità come uno skateboarder che rotola giù per un halfpipe. Completa un’orbita ogni 810 giorni (circa 2 1/4 anni).

Credits:  NASA / JPL-Caltech

Dopo la sua breve visita, 2001 FO32 continuerà il suo viaggio solitario, per tornare così vicino alla Terra nel 2052, quando passerà a circa sette distanze lunari, o 1,75 milioni di miglia (2,8 milioni di chilometri).