Come apparirà l'ELT al Cerro Armazones. Credit: ESO

L’Extremely Large Telescope (ELT), il nuovo telescopio di punta dell’ESO, in costruzione per rispondere alle più grandi domande sul nostro Universo, ha ricevuto un aumento del 10% del suo budget. L’aumento dei finanziamenti approvato dal Consiglio dell’ESO – il principale organo di governo dell’organizzazione – porta il costo totale del progetto a 1,3 miliardi di euro. Il telescopio di 39 metri, in costruzione a Cerro Armazones, vicino all’Osservatorio Paranal dell’ESO nel nord del Cile, inizierà ad operare nel corso di questo decennio.

La decisione del Consiglio significa che l’ESO ha i fondi per costruire una macchina scientifica ambiziosa ed estremamente potente, completamente integrata con l’Osservatorio Paranal dell’ESO, che soddisfa le aspirazioni a lungo termine della comunità astronomica“, dice il direttore generale dell’ESO, Xavier Barcons. Nel complesso, l’80% del budget dell’ELT viene investito in contratti con l’industria negli stati membri dell’ESO e in Cile.

L’aumento dei finanziamenti rafforzerà le capacità scientifiche del telescopio sottocostruzione, portandole in linea con quelle previste nel programma ELT originale approvato dal Consiglio nel 2012. Due anni dopo, il Consiglio dell’ESO ha dato il via libera alla costruzione di PFU, ma ha stabilito che la costruzione avvenga in due fasi, con finanziamenti impegnati solo per un PFU di fase 1 pienamente funzionante ma meno potente.

Il budget rivisto include l’acquisto di componenti originariamente rinviati alla seconda fase del progetto, come la seconda stazione prefocale del telescopio, altri due sistemi stellari a guida laser, una serie di apparecchiature di monitoraggio atmosferico rilevanti per l’astronomia e un piccolo edificio tecnico ad Armazones per ottimizzare le attività operative e di manutenzione. Il nuovo budget incorpora l’impatto sui costi e sul programma dei rischi tecnici noti e include il costo delle attività necessarie per mettere in funzione l’ELT come parte dell’Osservatorio Paranal dell’ESO.

L’aumento dei finanziamenti fa seguito a un esercizio sui costi totali del PFU iniziato nel 2019. L’esercizio è un esempio del continuo monitoraggio del progetto da parte dell’ESO e della sua dedizione alla realizzazione di un telescopio pionieristico che affronterà le più grandi sfide astronomiche del nostro tempo e farà scoperte ancora inimmaginabili. Un’impresa veramente internazionale, questo ambizioso ed entusiasmante progetto dell’ESO è reso possibile grazie al personale dell’organizzazione e agli organi di governo, alla comunità astronomica, all’industria e alle istituzioni scientifiche degli Stati membri, così come allo stato ospitante del Cile.