Credits: NAOJ

Introduzione

La Terra è appena diventata 7 km/s più veloce e circa 2000 anni luce più vicina al buco nero supermassiccio al centro della Via Lattea. Ma non preoccupatevi, questo non significa che il nostro pianeta stia precipitando verso il buco nero. I cambiamenti sono invece il risultato di un modello migliore della Galassia della Via Lattea basato su nuovi dati di osservazione, tra cui un catalogo di oggetti osservati nel corso di oltre 15 anni dal progetto di radioastronomia giapponese denominato VERA.

Il “First VERA Astrometry Catalog” di VERA collaboration et al. è apparso in Publications of the Astronomical Society of Japan nell’agosto 2020.

Astrometeria VERA

VERA (VLBI Exploration of Radio Astrometry, tra l’altro “VLBI” sta per Very Long Baseline Interferometry) ha iniziato nel 2000 a mappare la velocità tridimensionale e le strutture spaziali della Via Lattea. VERA utilizza una tecnica nota come interferometria per combinare i dati provenienti dai radiotelescopi sparsi nell’arcipelago giapponese al fine di ottenere la stessa risoluzione che avrebbe un telescopio di 2300 km di diametro. La precisione di misura ottenuta con questa risoluzione, 10 microarcsecondi, è abbastanza nitida in teoria per osservere un penny degli Stati Uniti posto sulla superficie della Luna.

Poiché la Terra si trova all’interno della Via Lattea, non possiamo fare un passo indietro e vedere com’è la Galassia dall’esterno. L’astrometria, una misura accurata delle posizioni e dei movimenti degli oggetti, è uno strumento vitale per comprendere la struttura generale della Galassia e il nostro posto in essa. Quest’anno è stato pubblicato il primo catalogo di Astrometria VERA contenente i dati di 99 oggetti.

Più veloce del previsto

Sulla base del Catalogo Astrometrico VERA e delle recenti osservazioni di altri gruppi, gli astronomi hanno costruito una mappa di posizione e velocità. Da questa mappa hanno calcolato il centro della Galassia, il punto intorno al quale tutto ruota. La mappa suggerisce che il centro della Galassia e il buco nero supermassiccio che vi risiede, si trova a 25.800 anni luce dalla Terra. Questo è più vicino del valore ufficiale di 27.700 anni luce adottato dall’Unione Astronomica Internazionale nel 1985. La componente di velocità della mappa indica che la Terra viaggia a 227 km/s in orbita intorno al Centro Galattico. Questo è più veloce del valore ufficiale di 220 km/s.

Ora VERA spera di osservare più oggetti, in particolare quelli vicini al buco nero supermassiccio centrale, per caratterizzare meglio la struttura e il moto della Galassia. Come parte di questi sforzi VERA parteciperà all’EAVN (East Asian VLBI Network) che comprende radiotelescopi situati in Giappone, Corea del Sud e Cina. Aumentando il numero di telescopi e la massima separazione tra i telescopi, EAVN può raggiungere una precisione ancora maggiore.

Citazioni e Approfondimenti