Introduzione

Tramite i suoi canali ufficiali,la D-Wave, con sede in Canada, annuncia un qualcosa che può essere particolarmente significativo per l’utilizzo dei computer quantistici oltre che come semplici prototipi. Difatti l’Azienda ha annunicato di aver sviluppato un nuovo computer quantistico per le aziende denominato: Advantage.

Computer da 5000 qubit

Credit: D-WAVE

Questo nuovo computer quantistico per le aziendeè dotata di ben 5.000 qubit e connettività qubit a 15 vie. Verràa messa a disposizione ai suoi clienti su Internet tramite il Leap quantum cloud service.

Negli ultimi tempi numerose sono state le notizie in merito allo sviluppo di tali computer in grado di ridurre in maniera drastica i tempi di calcolo di operazioni estramemente complesse, vedi i risultati ottenuti da Google ed IBM su tutti. D-Wave, in netto contrasto, si è concentrato sullo sviluppo della cosiddetta tecnologia annealer, in cui i qubit vengono raffreddati durante l’esecuzione di un algoritmo, che consente di modificare passivamente il loro valore.

Il confronto tra i due è quasi impossibile a causa delle loro differenze funzionali. Pertanto, l’utilizzo di 5.000 qubit nel sistema Advantage non significa necessariamente che sia più utile dei sistemi a 100 qubit attualmente testati da IBM o Google. Tuttavia, l’annuncio suggerisce che le aziende sono pronte per iniziare a sfruttare le maggiori capacità dei sistemi quantistici. 

Molteplici ambiti di applicazioni

D-Wave osserva che diversi clienti stanno già utilizzando il proprio sistema per un’ampia gamma di applicazioni. 

Menten AI, ad esempio, ha utilizzato il sistema per progettare nuove proteine; la catena di generi alimentari Save-On-Foods lo utilizza per ottimizzare le operazioni aziendali; Accenture lo utilizza per sviluppare applicazioni aziendali; Volkswagen ha utilizzato il sistema per sviluppare un sistema di verniciatura auto più efficiente.

Come parte del suo annuncio, D-Wave ha osservato che i clienti aziendali avranno ora accesso a una nuova topologia, un numero maggiore di qubit, prestazioni migliori rispetto al sistema attuale, un toolkit software ibrido ampliato, accesso flessibile al sistema e rilasci di miglioramenti al sistema. Notano inoltre che stanno continuando a cercare feedback da clienti che desiderano utilizzare il calcolo quantistico in modi nuovi e redditizi.

VIDEO