Il viaggio nel tempo senza paradossi è teoricamente possibile, secondo il modello matematico proposto da uno studente universitario della University of Queensland.

Lo studente del quarto anno della laurea specialistica, Germain Tobar, sotto la supervisione del fisico dell’UQ dottor Fabio Costa, ha studiato la possibilità di viaggiare nel tempo.

La dinamica classica dice che se si conosce lo stato di un sistema in un particolare momento, questo può dirci l’intera storia del sistema“, ha detto il signor Tobar. “Questo ha una vasta gamma di applicazioni, dal permetterci di inviare razzi ad altri pianeti e di modellare il flusso dei fluidi. Per esempio, se conosco la posizione e la velocità attuale di un oggetto che cade sotto la forza di gravità, posso calcolare dove si troverà in qualsiasi momento. Tuttavia, la teoria della relatività generale di Einstein prevede l’esistenza di loop temporali o viaggi nel tempo – dove un evento può essere sia nel passato che nel futuro nello stesso tempo – capovolgendo teoricamente lo studio della dinamica“.

Tobar ha detto che una teoria unificata in grado di conciliare sia le dinamiche tradizionali che la Teoria della Relatività di Einstein è il Santo Graal della fisica. “Ma la scienza attuale dice che entrambe le teorie non possono essere vere. Come fisici, noi vogliamo capire le leggi fondamentali dell’Universo e per anni mi sono chiesto come la scienza della dinamica possa quadrare con le previsioni di Einstein“.

Mi sono chiesto: “il viaggio nel tempo è matematicamente possibile?

Images Dr Fabio Costa and Germain Tobar for time travel story

Il signor Tobar e il dottor Costa dicono di aver trovato un modo per far “quadrare i numeri” e il dottor Costa ha detto che i calcoli potrebbero avere conseguenze affascinanti per la scienza. “La matematica è validae i risultati sono roba da fantascienza. Diciamo che hai viaggiato nel tempo, nel tentativo di impedire che il paziente zero di COVID-19 fosse esposto al virus. Tuttavia, se impediste a quell’individuo di contrarre l’infezione, ciò eliminerebbe la motivazione a tornare indietro e a fermare la pandemia“. Continua Costa. “Questo è un paradosso – un’incoerenza che spesso porta la gente a pensare che i viaggi nel tempo non possono avvenire nel nostro universo“.

Alcuni fisici dicono che è possibile, ma logicamente è difficile da accettare, perché questo influenzerebbe la nostra libertà di compiere qualsiasi azione arbitraria. Significherebbe che si può viaggiare nel tempo, ma non si può fare nulla che provochi un paradosso“.

Tuttavia i ricercatori dicono che il loro lavoro dimostra che nessuna di queste condizioni deve essere il caso, ed è possibile che gli eventi si adeguino logicamente a qualsiasi azione che il viaggiatore del tempo compie.

Nell’esempio del paziente zero del coronavirus, si potrebbe cercare di impedire che il paziente zero si infetti, ma così facendo si prenderebbe il virus e si diventerebbe il paziente zero, o qualcun altro lo farebbe“, ha detto il signor Tobar. “Non importa cosa hai fatto, gli eventi salienti si ricalibrerebbero intorno a te“.

Questo significherebbe che – a prescindere dalle tue azioni – la pandemia si verificherebbe, dando al tuo giovane sé la motivazione per tornare indietro e fermarla. Per quanto si possa provare a creare un paradosso, gli eventi si regoleranno sempre da soli, per evitare qualsiasi incongruenza.

La gamma di processi matematici che abbiamo scoperto mostra che viaggiare nel tempo con il libero arbitrio è logicamente possibile nel nostro universo senza alcun paradosso“.

Citazionie e Approfondimenti