Credit: NASA

Dopo una serie di importanti aggiudicazioni di contratti e traguardi raggiunti sull’hardware, la NASA ha condiviso un aggiornamento sul suo programma Artemis, inclusi gli ultimi piani relativi alla Fase 1 per far atterrare la prima donna e il prossimo uomo sulla superficie della Luna nel 2024.

Nei 18 mesi trascorsi da quando la NASA ha accettato una sfida audace per accelerare i suoi piani di esplorazione di più di quattro anni e stabilire un’esplorazione sostenibile entro la fine del decennio, l’agenzia ha continuato a guadagnare slancio verso l’invio di esseri umani sulla Luna per la prima volta da allora. l’ultima missione lunare Apollo nel 1972.

Con il sostegno bipartisan del Congresso, la nostra spinta verso la Luna nel 21° secolo è alla portata dell’America“, ha affermato Jim Bridenstine, amministratore della NASA. “Man mano che abbiamo consolidato i nostri piani di esplorazione negli ultimi mesi, abbiamo continuato a limare il budget e perfezionare l’architettura. Torneremo sulla Luna per scoperte scientifiche, vantaggi economici e ispirazione per una nuova generazione di esploratori. Man mano che creiamo una presenza sostenibile, stiamo anche dando impulso a quelli che saranno i primi passi umani sul Pianeta Rosso“.

Nel suo piano formale, la NASAracchiude i progressi di Artemis fino ad oggi, identificando le principali missioni scientifiche, tecnologiche e umane, nonché le partnership commerciali e internazionali che ci assicureranno di continuare a guidare nell’esplorazione e raggiungere il nostro ambizioso obiettivo di far atterrare gli astronauti sulla Luna .

Il nuovo potente razzo dell’agenzia, lo Space Launch System (SLS) e la navicella spaziale Orion sono più vicini che mai al loro primo lancio integrato. Il veicolo spaziale è completo mentre lo stadio principale e i quattro motori collegati sono sottoposti a una serie finale di test che culmineranno in un test critico di fuoco caldo questo autunno.