Credit: ESO/B. Tafreshi/TWAN (twanight.org)

Epulsione di gas

Un team internazionale di ricercatori ha scoperto un gas denso e freddo che è stato sparato fuori dal centro della Via Lattea “come proiettili“. Come esattamente il gas sia stato espulso è ancora un mistero, ma il team di ricerca, tra cui la professoressa Naomi McClure-Griffiths dell’Australian National University (ANU), afferma che le sue scoperte potrebbero avere importanti implicazioni per il futuro della nostra galassia.

Le galassie possono essere davvero brave a spararsi ai piedi“, ha detto il professor McClure-Griffiths. “Quando espelli molta massa, si perde un po’ del materiale che potrebbe essere usato per formare le stelle e se ne si perde abbastanza, la galassia non può più formarle. Quindi è piuttosto eccitante essere in grado di vedere gli indizi di come la nostra galassia stia perdendo questo gas necessario per la formazione delle stelle; ci si chiede cosa succederà dopo!“.

Che sta accadendo nella Via Lattea?

Lo studio solleva anche nuovi interrogativi su ciò che sta accadendo nel nostro centro galattico in questo momento.

Il vento al centro della Via Lattea è stato oggetto di molti dibattiti sin dalla scoperta delle cosiddette Bolle Fermi – due sfere giganti riempite di gas caldo e raggi cosmici – avvenuta una decina di anni fa“, ha detto McClure-Griffiths. “Abbiamo osservato che non c’è solo gas caldo che proviene dal centro della nostra galassia, ma anche gas freddo e molto denso. Questo gas freddo è molto più pesante, quindi si muove meno facilmente“.

Il centro della Via Lattea ospita un enorme buco nero, ma non è chiaro se questo buco nero abbia espulso il gas o se sia stato soffiato dalle migliaia di stelle massicce al centro della galassia.

Non sappiamo come il buco nero o la formazione stellare possano produrre questo fenomeno. Stiamo ancora cercando la pistola fumante, ma più lo scopriamo più il complicato diventa ancora più complicato“, ha detto l’autore principale, il dottor Enrico Di Teodoro della Johns Hopkins University.

“Questa è la prima volta che qualcosa del genere è stato osservato nella nostra galassia. Vediamo questi tipi di processi che avvengono in altre galassie che sono ovviamente molto lontane e non possiamo vederle in modo dettagliato. La nostra stessa galassia è quasi come un laboratorio in cui possiamo entrare e cercare di capire come funzionano le cose guardandole da vicino”.

Il gas è stato osservato utilizzando l’Atacama Pathfinder EXperiment (APEX) gestito dall’European Southern Observatory (ESO) in Cile.

Citazioni e Approfondimenti