Credits: ESA/NASA/SOHO/Karl Battams

Introduzione

Il 15 giugno 2020, uno scienziato “cittadino” ha individuato nei dati del Solar and Heliospheric Observatory, o SOHO una cometa mai notata prima – la 4.000esima scoperta della cometa in 25 anni di storia della sonda.  

SOHO-4000

La cometa è soprannominata SOHO-4000, in attesa della sua designazione ufficiale dal Minor Planet Center. Come la maggior parte delle altre comete scoperte da SOHO, SOHO-4000 fa parte della famiglia delle comete Kreutz, che seguono tutte la stessa traiettoria generale, quella che le porta a sfiorare l’atmosfera esterna del Sole.

SOHO-4000 è piccolo, con un diametro compreso tra 15 e 30 piedi, e quando è stata scoperta è stata estremamente debole e vicina al Sole – il che significa che SOHO è l’unico osservatorio che ha individuato la cometa, poiché è impossibile vedere dalla Terra con o senza un telescopio.

Mi sento molto fortunato ad aver trovato la 4.000esima cometa di SOHO. Anche se sapevo che la SOHO si stava avvicinando a questa scoperta” ha detto Trygve Prestgard, che per primo ha individuato la cometa nei dati della SOHO e che ha partecipato alla socperta di altre 120 comete. “È stato solo dopo aver discusso con altri cacciatori di comete e dopo aver contato le più recenti scoperte che l’idea si è fatta strada. Sono onorato di far parte di un così straordinario sforzo collaborativo“.

NASA VIDEO

Credits: Goddard Space Flight Center della NASA

La missione SOHO

L’osservatorio SOHO della NASA e dell’ESA ha visto la 3.999esima e la 4.000esima cometa mentre si dirigevano verso il Sole, osservare da uno degli strumenti coronografici. Credits: ESA / NASA / SOHO / Karl Battams

SOHO è una missione congiunta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e della NASA. Lanciato nel 1995, SOHO studia il Sole dall’interno all’esterno dell’atmosfera, con una vista ininterrotta dal suo punto di vista tra il Sole e la Terra, a circa un milione di chilometri dal nostro pianeta. Ma negli ultimi due decenni e mezzo, SOHO è diventato anche il più grande cacciatore di comete della storia dell’umanità.

L’abilità di SOHO nella caccia alle comete deriva dalla combinazione della sua lunga durata, dai suoi strumenti sensibili focalizzati sulla corona solare e dall’instancabile lavoro degli scienziati “cittadini” che setacciano i dati di SOHO alla ricerca di comete precedentemente scoperte, che sono ciuffi di gas, rocce e polveri congelate che orbitano intorno al Sole.