Introduzione

Dal momento che molte persone in tutto il mondo sono costrette a rimanere casa in questi giorni, l’ESA ha curato una selezione di attività per farvi passare il tempo e nel frattempo imparare di più sulla scienza dello spazio suggerendo diverse applicazioni per scrutare lo spazio, osservarlo ma anche per dare un contributo agli scienziati attraverso quella che viene definita come la scienza dei cittadini. Infine suggerimenti e video di intrattenimento per i bambini.

Astronomia dalla poltrona

Potresti iniziare con ESASky, un portale di scoperta che offre pieno accesso a tutto il cielo. Questa applicazione consente agli utenti, attraverso i propri dispositivi quali computer, tablet e smartphone, di visualizzare oggetti cosmici vicino e lontani attraverso lo spettro elettromagnetico – dai raggi gamma alle lunghezze d’onda radio – come osservato da molte missioni spaziali gestite dall’ESA e da altre agenzie. 

Esplora il cosmo con ESASky

Gli utenti possono sperimentare ESASky tramite la modalità Explorer, visualizzando oggetti casuali, inserendo il nome del proprio oggetto preferito, navigando e cambiando lunghezza d’onda e/o osservatorio, oppure ancora tramite la modalità Scienza, che consente anche agli utenti di scaricare dati pertinenti e molto altro.

Il sito web dell’ESA Planetary Science Archive, la piattaforma di riferimento per gli scienziati che utilizzano i dati delle missioni planetarie dell’ESA per le loro ricerche, include anche un’interfaccia della galleria visiva che consente agli utenti di sfogliare immagini e altri dati.

Scienza dei cittadini

Un’attività classica per unire gli scienziati e supportare le loro ricerche dalla propria casa è la citizen science (scienza dei cittadini), che consente a tutti di prendere parte a ricerche realmente all’avanguardia in molti campi delle scienze, delle discipline umanistiche e altro ancora. Ci sono molti progetti di scienza dei cittadini disponibili online, in particolare su The Zooniverse, la piattaforma più grande e popolare al mondo per la ricerca basata sulle persone.

Uno dei progetti più famosi è Galaxy Zoo, lanciato nel 2007 per invitare volontari a supportare gli astronomi nell’ispezione visiva e nella classificazione delle forme delle galassie nelle immagini astronomiche. Ha coinvolto centinaia di migliaia di volontari, portando a dozzine di pubblicazioni basate sul contributo di cittadini scienziati.

L’anno scorso, un team di astronomi, scienziati planetari e ingegneri del software con sede presso l’ESA e altri istituti di ricerca ha lanciato l’ Hubble Asteroid Hunter, un progetto scientifico cittadino che presenta una raccolta di immagini d’archivio dal NASA/ESA Hubble Space Telescope, dove i calcoli indicano che l’asteroide potrebbe aver attraversato il campo visivo al momento dell’osservazione.

Asteroide in primo piano passando per la nebulosa del granchio, identificato da uno dei volontari del progetto Hubble Asteroid Hunter

Identificando gli asteroidi potenzialmente presenti in queste immagini e segnando la posizione esatta delle loro tracce, i volontari di questo progetto basato su Zooniverse possono aiutare gli scienziati a migliorare la determinazione dell’orbita degli asteroidi e caratterizzare meglio questi oggetti. Ciò significa che possono determinare le orbite e le traiettorie future di asteroidi noti e precedentemente sconosciuti con maggiore precisione rispetto a prima.

Esplorare le stelle nella Via Lattea

Aspettando Gaia: una serie di interviste a scienziati che hanno lavorato alla creazione
e alla convalida dei dati contenuti nel secondo rilascio di dati di Gaia. Credits: ESA

Un’altra risorsa online per saperne di più sul nostro posto nel cosmo è Star Mapper dell’ESA, una visualizzazione interattiva per esplorare il cielo misurata dalla missione Hipparcos. Hipparcos, che ha operato dal 1989 al 1993, è stata la prima missione di astrometria spaziale, ottenendo misurazioni di precisione di posizioni, movimenti e distanze di oltre 100.000 stelle e ha avuto un impatto notevole su molte aree della ricerca astronomica.

Il successore di Hipparcos, la missione Gaia dell’ESA , è stato lanciato nel 2013 e ha tracciato più di un miliardo di stelle con una precisione senza precedenti. Il primo e il secondo rilascio di dati Gaia hanno rivoluzionato molti campi dell’astronomia e molte nuove scoperte sono in serbo.

Gli utenti possono esplorare un sottoinsieme di dati dal secondo rilascio di dati della missione attraverso un’altra visualizzazione interattiva, Stellar Family Portrait di Gaia , e scoprire di più il diagramma Hertzsprung – Russell, uno strumento fondamentale in astronomia per studiare l’evoluzione delle stelle.

Inoltre, è anche possibile approfondire i dati del topografo dell’ESA con miliardi di stelle utilizzando Gaia Sky, un software di visualizzazione astronomica 3D in tempo reale sviluppato presso l’Astronomisches Rechen-Institut (Zentrum für Astronomie Heidelberg, Università di Heidelberg, Germania ). Gaia Sky contiene una simulazione del nostro sistema solare, una vista dei dati del secondo rilascio di dati Gaia e ulteriori dati astronomici e cosmologici per visualizzare ammassi stellari, galassie vicine, galassie e quasar distanti e lo sfondo cosmico a microonde.

Risorse spaziali per i bambini

Il nuovo sito web ESA Kids si lancia!

Il sito web dell’ESA Kids, gestito dall’ufficio Istruzione dell’ESA, contiene molti materiali e attività per intrattenere i bambini a casa mentre le scuole sono chiuse e nel frattempo conoscere la scienza e lo spazio, tra cui una competizione mensile di disegno.

Per coloro che hanno accesso ad una stampante, c’è anche la possibilità di costruire modelli di carta:

Video spaziali per bambini

Infine, puoi trovare qui sotto una selezione di video animati con alcune delle missioni spaziali dell’ESA, investigare pianeti e altri corpi celesti nel nostro Sistema Solare e oltre (questi video sono disponibili in diverse lingue).

La redazione di universe-journal ha selezionato i video in italiano, eccoli di seguito:

Le incredibili avvenutre di Rosetta and Philae
Le avventure epiche di BepiColombo | Parte 1: Verso la rampa di lancio!
Incontra Cheops
Paxi esplora gli esopianeti