Tairona-national-geographic-Lin-Giraldo

Introduzione

Da secoli l’uomo ha cercato la mitica città di El Dordo abbreviazione spagnola di El indio Dorado. Secondo il mito trattasi di un luogo leggendario in cui vi sarebbe un quantità smisurata d’oro, pietre preziose ed anche conoscenze esoteriche antiche. Ora nelle presunte zone in cui potrebbe trovarsi è stata scoperta una città precolombiana.

I dubbi sulla sua esistenza

La città, probabilmente, non è mai esistita. Il mito si sarebbe diffuso in seguito alla celebrazione di un rito di incoronazione di un capo tribale il quale si ricoprì di polvere d’oro sulla riva di un lago nelle Ande colombiane. Questo episodio venne poi tramandato dai conquistadores spagnoli.

In particolare i primi conquistadores vennero in contatto con gli indigeni della civiltà conosciuta come Tairona, situata nella giungla della Sierra Nevada de Santa Marta, vicino la costa caraibica della Colombia. Tale civiltà utilizzava molto ornamenti d’oro. Per quanto divenuta meta di turisti, non vi è mai stata molta presenza d’oro, almeno non è stata mai sin ora ritrovato.

La scoperta di una civiltà precolombiana

Un nuovo documentario del National Geographic, che andrà in onda il mese prossimo, mostrerà la scoperta effettuata dall’esploratore Albert Lin e l’archeologo Santiago Giraldo di un insediamento precolombiano. I due ricercatori ricorrendo alla tecnica nota come LiDARLight Detection and Ranging – hanno ricreato immagini tridimensionali molte dettagliate delle montagne della su richiamata città perduta.

Il team ha scoperto un pezzo di terreno pianeggiante, spianato artificialmente a circa 1.220 metri di altezza, sul fianco della montagna e dopo aver camminato attraverso la giungla per raggiungerlo, si sono imbattuti in pezzi di ceramica e pietra che hanno suggerito che un tempo era esistito un insediamento in quel sito.

Sul luogo non sarebbe presente oro, tuttavia sono stati rilevati altri sei insediamenti in quell’area costruiti, probabilmente, dalla civiltà di Tairona.

Il vero culto di Tairona

I Tairona vennero eliminati dagli spagnoli; non erano in realtà a contatto diretto con l’oro come credevano i loro conquistatori, ma svilupparono un metodo estremamente sofisticato per la doratura degli oggetti, permettendo loro di creare ornamenti che sembravano fatti di oro massiccio.

Per i Tairona non si trattava del valore dell’oro”, ha detto Lin a Newsweek . “Riguardava la loro connessione con la Terra. Ogni parte della terra o ogni parte della natura era la lorodivinità. Quindi, per loro, gli spagnoli stavano praticamente arrivando e portando via l’anima della terra portando via questi metalli“.