Nasa-marte-rover-gambe-ruote

Il Mars2020 si regge in piedi!

Il veicolo spaziale della NASA, che esplorerà le terre rosse di Marte, ha raggiunto un nuovo stadio per il suo completamento: finalmente si regge in piedi.

Dopo anni di progettazione, analisi e prove, è fantastico vedere il rover sulle sue ruote per la prima volta“, ha dichiarato Ben Riggs, ingegnere di sistemi meccanici che lavora sul veicolo spaziale. “L’intero team non vede l’ora di vederla nella stessa configurazione su Marte in un futuro non troppo lontano.

Grazie alla nuova progettazione, il rover riuscirà a camminare agilmente sull’accidentato suolo marzionao: i tubi neri sopra le ruote, in pratica le gambe del rover, sono realizzati in titanio, le ruote sono in alluminio ed hanno un diametro di 52.5 cm.

Riuscirà, inoltre, a rimanere in piedi anche in situazioni più difficili riuscendo a gestire inclinazioni di 45 gradi in qualsiasi direzione senza rischio che si possa ribaltare. Grazie al dimanetro delle sue ruote potrà anche superare ostacoli e “buche” grandi come le sue ruote.

La missione

Per l’estate 2020 è prevista la missione “Mars 2020” che ha come obiettivo principale quello di individuare tracce di vita, passata e presente, studiare l’abtabilità sul pianeta rosso nonché lo stoccaggio di campioni geologici da poter trasportare sulla Terra per essere esaminati accuratamente. Il rover sarà lanciato su un razzo United Launch Alliance Atlas V nel luglio 2020 dallo Space Launch Complex 41 alla stazione dell’aeronautica di Cape Canaveral. Per poi atterrare, il 18 febbraio 2021, all’interno del cratere Jezero.

Il VIDEO