Saturno-tempesta-Esagono-polo-nord

Le tempeste di Saturno

Sin ora si sapeva che le tempeste di Saturno fossero essenzialmente di due tipi: quelle di piccole dimensioni di circa 2000 metri di larghezza, che durano solo pochi giorni e quelle di grandi dimensioni, sino a 10 volte quelle più piccole con code che possono anche circondare il pianeta intero e durare diversi mesi.

Uno spettaccolo davvero unico, poi, che offre il nostro sistema solare è la tempesta esagonale di Saturno. Tale conformazione nuvolosa è presente al polo nord del pianeta e ruota intorno al vortice centrale dello stesso. Ogni lato dell’esagono misura 13.800 metri!

Scoperte quattro tempeste medie

Una recente scoperta, pubblicata sulla rivista Nature Astronomy, effettuata da un team internazionale di ricercatori, ha rivelato la formazione di tempeste di medie dimensioni vicino al polo nord, supponendo che possano essere tempeste che non hanno raggiunto la forza necessaria per diventare più grandi e formare la c.d. Grande Macchia Bianca.

Precisamente i ricercatori hanno affermato che lo scorso anno sono state individuate quattro tempeste di medie dimensioni – qualche migliaio di chilometri di larghezza – che hanno imperversato sul pianeta per periodi che variavano da una settimana e mezza sino a sette mesi. Precedenti studi avevano dimostrato che le tempeste su Saturno si originavano in zone molto più basse rispetto la copertura nuvolosa superiore del pianeta.

tempeste-quattro-saturno-polo-nord
Credito: Nature Astronomy (2019). DOI: 10.1038 / s41550-019-0914-9

I ricercatori hanno studiato e stanno ancora studiando immagini e dati provenienti da una varietà di fonti: immagini tratte dagli astornomi dilettanti, immagini tratta da Hubble. Hanno elaborato simulazioni dalla queli si evince che queste tempeste consumano più energia delle piccole (mediamente 10 volte di più) ma molto meno di quelle più grandi.

Gli studi prosieguono, diversi sono gi aspetti ancora da capire come ad esempio la quantità di fulmini che esse generano.

Il pianeta, forse, più affascinante del nostro sistema solare continua ad offrire nuove immagini sorprendenti che aiutano la comprensione sul suo funzionamento. Ricordiamo che pochi solo pochi giorni fa è stata diffusa la notizia della scoperta delle nuove lune di Saturno(Scoperti nuovi satelliti intorno a Saturno).

Ulteriori informazioni: 

A. Sánchez-Lavega et al. Un complesso sistema di tempeste nell’atmosfera del pol nord di Saturno avvenute nel 2018, Nature Astronomy (2019). DOI: 10.1038 / s41550-019-0914-9